Grazie all’articolo “La ruota della vita” dovresti essere riuscito a stabilire 2/3 obiettivi per quelle aree dove vuoi operare dei cambiamenti migliorativi allo scopo di portare maggior equilibrio e più soddisfazione alla tua vita.

Con questo articolo vedremo invece come andare a lavorare più nel dettaglio, proprio come un vero coach.

Ecco cosa faremo: prendi nuovamente in considerazione le tue 12 aree:

  1. Benessere e forma fisica / Energia fisica
  2. Atteggiamento / Energia mentale
  3. Famiglia
  4. Amici / Relazioni Sociali
  5. Amore
  6. Carriera / Lavoro
  7. Finanze
  8. Crescita / Apprendimento
  9. Divertimento
  10. Creatività
  11. Spirito
  12. Contribuire

Questa volta costruisci una ruota per ogni area.

Per ogni ruota identifica quali sono i ruoli o i compiti significativi che la compongono.

Prendiamo, per esempio, l’area/ruota “Famiglia”.

All’interno di quest’area potresti ricoprire ruoli diversi:

  • marito di Anna
  • papà di Alberto
  • papà di Antonella
  • figlio di Giovanni
  • figlio di Maria

Ognuno di questi ruoli diventerà uno spicchio della tua ruota “Famiglia” e per ognuno di questi spicchi/ruoli farai la tua valutazione del tuo livello di soddisfazione rispetto a quel ruolo e a quella specifica relazione.

Potrai sempre decidere di porti degli obiettivi specifici relativamente a uno specifico ruolo. Questo naturalmente ti aiuterà a creare, se fosse il caso, un equilibrio nuovo e diverso all’interno degli equilibri familiari.

Ripeti lo stesso procedimento per tutte le aree.

Ad esempio, nell’area carriera / lavoro, io ricopro ruoli diversi: sono imprenditore, sono trainer, sono coach, sono autore. Avrò quindi una ruota divisa in 4 spicchi e per ognuno di questi avrò diversi livelli di soddisfazione attuale e da raggiungere e obiettivi specifici da pormi.

Per farti un altro esempio, prendiamo in considerazione l’area “Benessere e forma fisica / Energia fisica”.

Potresti scegliere di dividerla in questo modo:

  • Alimentazione
  • Sonno
  • Esercizio fisico
  • Meditazione

oppure:

  • Resistenza aerobica
  • Livello energetico
  • Tonicità muscolare
  • Peso forma”

Scegli tu ciò che è appropriato e funziona per te.

Lavora in questo modo su tutte le aree, ponendoti piccoli obiettivi migliorativi là dove serve, in modo da creare un equilibrio sostenibile. Non serve scalare le montagne tutte in una volta sola. L’idea è mettersi in cammino facendo un passo dopo l’altro. Piccoli passi ma tutti nella stessa giusta direzione.

Pensa dove potrebbe portarti un piccolo cambiamento migliorativo al giorno, giorno dopo giorno e ogni giorno! Magari senza neppure accorgertene finiresti per trovarti davvero in cima alla montagna.